Ultima modifica: 8 Ottobre 2014
Istituto Comprensivo "Anna Antonini" di Verbania Trobaso > Prevenzione e sicurezza > Somministrazione Farmaci > Somministrazione ed autosomministrazione di farmaci in orario scolastico

Somministrazione ed autosomministrazione di farmaci in orario scolastico

Circolare, modulistica e materiale informativo

Istituto Comprensivo di Verbania Trobaso

via Repubblica, 6 – 28923 Verbania

Posta Elettronica Certificata: vbic81400t@pec.istruzione.it

Prot. n° 4653/A20

Verbania, 8 ottobre 2014

 

ALLE FAMIGLIE
DEGLI ALUNNI INTERESSATE SITO/COMUNICAZIONI/GENITORI E DOCENTI

Oggetto: Somministrazione ed autosomministrazione di farmaci in orario scolastico

Il personale scolastico di norma non somministra farmaci ai bambini (per es. colliri, antibiotici, antimicotici, vitamine, antistaminici per punture di insetti, sciroppi per la tosse, ecc).

Nella scuola possono essere somministrati farmaci salvavita o similari indispensabili in orario scolastico, sulla base di prescrizione medica rilasciata dal Pediatra di Libera Scelta (PLS), dal Medico di Medicina Generale (MMG) o dal Medico Specialista contenente:

  • Nome del farmaco
  • Posologia
  • Descrizione dell’evento che richiede la somministrazione del farmaco
  • Modalità e tempi di somministrazione
  • Modalità di conservazione del farmaco
  • Durata del trattamento.

    Il certificato deve altresì dichiarare che la somministrazione non deve richiedere il possesso di cognizioni specialistiche di tipo sanitario, né l’esercizio di discrezionalità tecnica da parte dell’adulto.

    La somministrazione di farmaci in orario scolastico deve essere formalmente richiesta al Dirigente scolastico da entrambi i genitori degli alunni (o dagli esercitanti la potestà genitoriale) a fronte della presentazione della predetta certificazione medica.
    Il farmaco prescritto dovrà essere consegnato agli operatori scolastici interessati in confezione integra, da conservare a scuola per tutta la durata del trattamento.

    Solo ed esclusivamente alle predette condizioni, il personale scolastico disponibile può essere autorizzato dal Dirigente Scolastico. Diversamente il genitore può provvedere direttamente, in proprio, anche mediante intervento di terzi delegati, previa obbligatoria autorizzazione all’accesso alla scuola da parte del Dirigente Scolastico.  L’autorizzazione è da ritenersi valida per l’anno scolastico in corso e deve essere obbligatoriamente rinnovata negli anni successivi così come in caso di qualsiasi modifica riguardante la terapia in atto.

    L’autosomministrazione del farmaco è prevista laddove l’alunno, per età, esperienza, addestramento è autonomo nella gestione del problema salute, di norma quindi riguarda gli alunni della Scuola Media. Deve essere obbligatoriamente richiesta dai genitori (o dagli esercitanti la potestà genitoriale) al Dirigente scolastico sempre unitamente alla prescrizione del medico curante o specialista.

    I genitori interessati possono scaricare dal sito dell’Istituto o ritirare presso la segreteria i moduli predisposti per le richieste al Dirigente Scolastico di somministrazione o autosomministrazione dei farmaci.

    Resta prescritto per la scuola il ricorso al Servizio Sanitario Nazionale (118) nei casi in cui si ravvisi la sussistenza di una situazione di emergenza.

    Si invitano i docenti a dare sollecita informazione ai genitori degli alunni che, in corso d’anno, dovessero contattarli.

il Dirigente scolastico
dr. Margherita Palladino
Firma autografa sostituita a mezzo stampa
ai sensi dell’art. 3, comma 2, del D. L.vo 39/1993

Modulistica e materiale informativo




Link vai su