Ultima modifica: 18 Novembre 2014

Chi/Dove siamo

    Chi siamo / Dove siamo

 

La scuola di Cambiasca per i bambini della Valle Intrasca e Valgrande

foto 1          foto 2

Via Monscenù – prima scuola di Cambiasca       Municipio – seconda scuola di Cambiasca

UNA SCUOLA DI FONDOVALLE

foto 3

Via per Comero – attuale Scuola “Nino Chiovini” di Cambiasca

 

 

LA SCUOLA DI FONDOVALLE “CUSTODE DI TANTI TESORI

 

La nostra terra è la Valle Intrasca e noi alunni abitiamo in questi luoghi e frequentiamo la scuola elementare “Nino Chiovini” di Cambiasca comune situato nella fascia pedemontana che con le sue frazioni di Comero e Ramello, costituisce il centro più popolato della Valle, a circa tre chilometri da Verbania.

La Valle Intrasca è una terra montuosa fra due fiumi il San Bernardino e il San Giovanni. La particolare condizione geografica determinata dall’accostamento dei due corsi d’acqua ha fatto confluire in questa zona tutti i percorsi stradali provenienti dall’entroterra e dalle valli retrostanti. Una terra antica che racconta il lavoro, la fatica di uomini, contadini e pastori, di donne lavoratrici e madri, di vecchi e di anziani che ci hanno tramandato una storia ricca di valori e di insegnamenti. Una terra che ha vissuto il problema dello spopolamento dei paesi di montagna e l’incremento della popolazione di Cambiasca, che, essendo un paese situato nella zona di fondovalle, è stato dapprima un importante punto di passaggio e di ristoro per gli alpigiani che si recavano ai centri più importanti di Intra e Pallanza a vendere i loro prodotti e in seguito una località ideale per la residenza in quanto in prossimità degli impianti industriali di Verbania.

La Valle Intrasca conta i comuni di Cambiasca, Miazzina, Caprezzo, Intragna, Aurano con Scareno; alla scuola di Cambiasca accedono anche alunni che provengono dai paesi di Cossogno, Ungiasca, Santino, Bieno e Rovegro, che appartengono alla Valgrande.

Verso gli inizi degli anni ottanta, la riduzione della popolazione scolastica nei comuni della Valle Intrasca ha determinato la soppressione delle scuole, per tanto gli scolari sono confluiti nelle scuole di fondovalle.

La Scuola di Cambiasca, accogliendo alunni provenienti da paesi diversi è diventata così l’unica agenzia edu­cativa atta a favorire percorsi di integrazione che possano promuovere la valorizzazione delle tradizioni e della cultura, il rispetto delle varie peculiarità della storia dei paesi, lo studio della storia, per percorrere nuove forme di socializzazione tra coetanei.

foto 4




Link vai su